Il regolamento (EC) n. 1272/2008 (CLP – Classification, Labelling and Packaging) concerne la classificazione, l’etichettatura e l’imballaggio delle sostanze chimiche pericolose per la salute umana, animale e per l’ambiente. Entrato in vigore il 20 gennaio 2009, è basato sul GHS (Globally Harmonized System) dell’Onu, un sistema di armonizzazione dei criteri di identificazione e comunicazione del pericolo relativo alle sostanze chimiche.

Il regolamento CLP stabilisce che i rischi che le sostanze chimiche comportano vengano comunicati attraverso indicazioni e pittogrammi di pericolo riportati sulle etichette e nelle schede dati di sicurezza (SDS).

pittogrammi di pericolo clp

pittogrammi di pericolo

Il regolamento CLP si riferisce a tutte le sostanze chimiche e alle loro miscele, compresi i biocidi, che devono quindi essere classificati ed etichettati secondo i nuovi criteri, sostituendo nel corso del tempo le direttive riguardanti le sostanze ed i preparati pericolosi, ovvero la DSD (Dangerous Substances Directive – 67/548/CE) e la DPD (Dangerous Preparations Directive – 1999/45/CE), con un periodo di transizione fino al 2015:
– dal 1° dicembre 2010, il CLP sostituisce la DSP per la classificazione, l’etichettatura e l’imballaggio delle sostanze pericolose
– dal 1° giugno 2015, il CLP sostituisce la DPP per la classificazione, l’etichettatura e l’imballaggio delle miscele pericolose

Dal 1° giugno 2015, il CLP diventerà completamente obbligatorio e occorrerà classificare, imballare ed etichettare per l’immissione sul mercato, classificare per registrare o notificare in ambito REACH, notificare per l’Inventario C&L e aggiornare in caso di nuove informazioni sulle sostanze chimiche.

Attraverso servizi di consulenza e di formazione tagliati su misura del cliente, ML&L Consulenza REACH aiuta le aziende ad adempiere a tutti gli obblighi riguardanti la classificazione,l’ etichettatura e l’imballaggio a norma del regolamento CLP.